Consigli di Lettura

In questa sezione trovi tutti i libri che, usciti questo mese, hanno più attirato l’attenzione della critica, dei lettori e ovviamente, mi hanno incuriosito di più.

Io do uno spunto, a voi l’ultima parola. Promuoverete o boccerete le nuove uscite?

TI SEI PERSO QUALCOSA? SCOPRI QUI I CONSIGLI DI LETTURA PASSATI.


Maggio 2016

Trovate qui sotto, suddivisi per genere, i titoli che questo mese hanno attirato di più la mia attenzione e che sono stati meglio accolti dalla critica. L’ultimo parere però spetta a te!

Per la lista completa delle novità di questo mese 

Clicca qui

 


Narrativa Contemporanea:

51Oh-EC3Z9L._SX313_BO1,204,203,200_  Vento e Flipper – Haruki Murakami

Consigliato perché:

Vento e Flipper non è altro che un libro nato dall’unione di altri due. Due libri particolari però, perché Ascolta la canzone del vento Flipper, 1973 sono i due libri d’esordio di Haruki Murakami. Niente di troppo speciale, fino qui, no? Se non fosse che questi due romanzi sono rimasti incubati nella madre terra giapponese per quasi quarant’anni e solo ora approdano in una versione pulita, italiana e autorizzata. Un libro a cui non può dire resistere chi ha letto il famosissimo terzo lavoro di Murakami, Nel segno della pecora.

Dicono di Vento e Flipper:

«Un inedito distillato del maestro giapponese che vi scalderà il cuore. Questi libri vecchi e nuovi allo stesso tempo sono brevi ma non per questo esili» The Economist

«La scrittura e, soprattutto, l’immaginazione di Murakami restano miracolosamente freschi dopo trentotto anni» London Evening Standard

_________

«Come nasce uno scrittore? A volte nasce al tavolo della cucina. Cosí Murakami Haruki ha scritto i suoi primi due romanzi: di notte, nei ritagli di tempo. Eppure saranno due grandi successi che lanceranno la carriera di uno degli autori piú acclamati dei nostri tempi. Per la prima volta tradotti in Occidente, e con un’inedita introduzione di Murakami stesso, la storia delicata e surreale di due ragazzi che diventano uomini.» (Dalla quarta di copertina)


Le-mele-di-Kafka-cover Le mele di Kafka – Andrea Vitali

Consigliato perché:

Andrea Vitali è ormai un autore affermato nel panorama letterario italiano: già 50 pubblicazioni alle spalle, diversi premi nel curriculum. Il medico scrittore è oltretutto parecchio amato e seguito dai lettori, che raramente criticano o bocciano un suo libro. Se già aveva attirato la mia attenzione a Ottobre 2015 con La verità della suora storta, ora dovevo assolutamente inserirlo nei consigliati.

Dicono di Andrea Vitali:

«La forza delle storie di Andrea Vitali nasce da una innata capacità di ascolto delle vicende della gente comune che egli trasforma in prodigiosa azione romanzesca.» Avvenire

«Il suo è puro gioco narrativo con momenti di alto virtuosismo.» La lettura – Corriere della Sera

«Racconta favole per adulti, Andrea Vitali, e lo fa con la maestria dell’oralità dei nostri nonni, con un uso dilettevole di regionalismi coloriti che rendono i personaggi delle spassose macchiette. E qua, ancora più che mai, il gioco letterario è dato dalle “bassezze” e dalle volgarità dell’Abramo in accostamento al mito letterario di Kafka… accomunati da una storia di mele.» Wuz.it

««Par i campàn del dòm!» diceva spesso la perpetua. 

Era quasi mezzanotte, gli sgoccioli di domenica 16 novembre 1958, quando irruppe nella quiete della canonica. Considerando che prevosto e perpetua dormivano al secondo piano, che per scendere al primo c’era una scala di trenta gradini, dopodiché tutto il corridoio prima di arrivare alla cornetta, quella notte la perpetua stabilì un notevole primato riuscendo a dire «Pronto!» dopo solo cinque squilli. Il prevosto, uscito dalla sua camera con la certezza di essere già battuto sul tempo, non scese nemmeno le scale. Si appoggiò alla ringhiera, in ascolto. La voce della perpetua rimbombava. 

«Pronto pronto pronto!» 

Poi tacque. E attaccò.»


619iNujbFnL._SX317_BO1,204,203,200_ Non è la fine del mondo – Alessia Gazzola

Consigliato perché:

Sarà che Alessia Gazzola vive nella mia stessa città, sarà che la sua serie de L’allieva ha avuto un buonissimo successo, sarà che è un’autrice molto amata e sarà che chiunque abbia letto un suo libro lo ha letteralmente divorato e non fa altro che spargere recensioni piene di amore in giro per il web, ma un piccolo spazio nei Consigliati di questo mese lo meritava. Ho sentito parlare così bene di lei e delle sue storie, che anche io, assolutamente lontana dal suo genere, non ho saputo dire di no. Dal 26 Maggio potremo trovare Non è la fine del mondo in tutte le librerie.

«Cosa non mi piace: il chiasso. Le diete. La mondanità. La percezione del fasullo. Il rumore dell’aspirapolvere. E la maleducazione mi sconcerta. Cosa mi piace: quando le Nipoti scoppiano a ridere. L’arredo décor e le riviste di arredamento patinate, che compro, sfoglio e non leggo mai. L’odore del bucato asciugato dal sole di giugno. Le piccole gentilezze inaspettate. Un patio con l’edera rampicante. Le lanterne. E per un trancio di pizza potrei ammazzare. E poi, mi piacciono i romanzi rosa, quelli da edicola, quelli che nessuno legge ma, chissà perché, non conoscono crisi. Per me la felicità è composta dai seguenti elementi, ma tutti insieme concentrati, altrimenti non vale: bufera con folate di vento ululanti; una candela ardente; un romanzo rosa porneggiante rigorosamente ambientato in epoca regency; un divano; un plaid di pile; un pacco di biscotti – sono scarsamente selettiva, va bene qualsiasi cosa purché contenga cioccolato e olio di palma e basti guardarli per tappare le coronarie. A salvarmi dallo stereotipo della zitella, solo l’allergia ai gatti.»


Thriller:

51qHYUsBOOL._SX323_BO1,204,203,200_  Milena – Jorge Zepeda Patterson

Consigliato perché:

Milena è il secondo romanzo di Jorge Zepeda Patterson, che ha avuto il suo debutto nel 2013 con I corruttori. Nel 2014 in Spagna, Milena ha ricevuto il premio Planeta  (premio importantissimo e secondo in cospicuità solo al Nobel) ed è più di dieci settimane nella top ten dei più venduti in Spagna. Quello che ci dicono i lettori spagnoli è che il romanzo di Zepeda Patterson è un thriller interessante, avvincente e che vale sicuramente la lettura. Il salto di qualità lo fa il tema importante del libro, biglietto da visita di quel giornalista che è Jorge Zepeda Patterson.

«Amelia si rammaricò, ancora una volta, di avere con sé i tre uomini di scorta che la accompagnavano da un paio d’anni e che adesso fendevano come un ariete i corridoi affollati di gente per aprirle il passo. In realtà non ci sarebbe stato bisogno di loro perché i presenti si facessero da parte: la sua chioma riccioluta, gli occhi dalle lunghe ciglia e la carnagione olivastra erano segni distintivi di una figura conosciuta e rispettata sulla scena pubblica del paese, grazie ai tanti anni di attivismo in difesa di minori e donne che avevano subito abusi da parte di uomini di potere. Una sorta di Madre Teresa di Calcutta con la bellezza ammaliante di una María Félix da giovane, come aveva detto una volta un arguto giornalista.»

 

 

 

Annunci

6 thoughts on “Consigli di Lettura

    1. Ciao! 🙂 No, il tuo libro non l’ho – ancora – letto, ma ho lasciato un mi piace apposta per avere un promemoria di dove trovarlo. Ho trovato il tuo blog per caso e leggendolo mi è parso molto interessante, e volevo approfondire leggendo quello che hai pubblicato! (Grazie mille e grazie per il follow)

  1. Ok, grazie per il follow anche a te allora 😉
    Io ti ho trovata tramite notifica, palese no? 😐
    Io scrivo cose forse scomode, tratto di alcuni misteri un po’ in stile Adam Kadmon, nel mio nuovo libricino tratto di invisibilità e teletrasporto naturale (+fantasmi e spettro elettromagnetico) nel mondo reale (lo definisco occulto).
    Dagli una lettura, prendila come fantascienza se ti va, fantabiologia! X)
    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...