LIEBSTER AWARD-2.png

In questi giorni ho avuto il piacere, scaricando la posta elettronica, di trovare un’email da Elisa, l’autrice del blog Diario di una lettrice e una da Beatrice, l’autrice di Sospiri Condivisi (che vi consiglio di seguire, se non lo fate già). Elisa e Beatrice mi hanno nominata per partecipare al Liebster Award, un premio che conferisce a 100 blog ogni anno il titolo di Miglior Blog. Prima però di essere un premio, il Liebster Award è un modo per conoscere e farsi conoscere, per curiosare tra i vecchi blogger che si leggono da sempre e quelli nuovi di zecca. E, soprattutto, per far scoprire qualcosa di sé ai propri lettori.

liebster-award1

La partecipazione prevede una piccola intervista sulla base di domande scelte dalle due blogger che mi hanno candidato. Ovviamente, ne ho preparate anche io, pronte per essere risposte dai miei nominati: se qualche domanda vi incuriosisce però, non fatevi problemi a rispondere anche voi con un commento qui sotto.

Le mie domande, le regole per partecipare e soprattutto, i miei blog preferiti che ho deciso di candidare, li trovate in fondo all’articolo. Se volete saltare la parte dell’intervista, sentitevi liberi di scorrere fino alla fine della pagina e direttamente partecipare.

Bene, concluse le varie spiegazioni, eccoci qui, in una specie di salottino virtuale a discutere un po’ di me.


 

Quando nasce il tuo blog e qual è la motivazione che ti ha spinto a crearlo?

ME&MYBOOKS nasce il 21 settembre del 2015, quindi alla fine di marzo compirà ufficialmente 6 mesi di esistenza e lavoro. L’ho creato principalmente perché sentivo il bisogno di condividere la mia passione: ho pensato che se fosse sempre rimasta chiusa nella mia stanza e nella mia testa, senza trovare riscontro in nessuno, senza spingere nessun altro a riprendere una lettura abbandonata o iniziarne una nuova, era una passione vissuta a metà.

Qual è il tuo libro preferito e spiega il perché

Non saprei scegliere un libro preferito, nel senso che molti libri sono stati speciali e fondamentali a modo loro. Penso che questa sia una delle domande che chi legge odia di più e allo stesso tempo riceve più spesso. Bisognerebbe specificare cosa si intende per preferito: che lo si può rileggere mille volte e non annoia mai? Che è stato quello che mi ha cambiato la vita? Che ha la storia più bella che abbia mai letto? Io avrei tre titoli differenti per ognuna di queste opzioni.

Chi è il tuo autore preferito?

Già più semplice, questa domanda. Ho un amore viscerale più per i poeti che i novellisti. Montale, Quasimodo, Dickinson, i primi nomi che mi vengono in mente. Ma per citare qualcuno di non sepolto e di contemporaneo, Martin Suter, scrittore di gialli che meriterebbero più attenzione, Patrick Modiano, Nobel alla letteratura. Per gli italiani, amo molto Ammaniti.

Prendi un immagine qualsiasi che ti affascina e spiega perché sarebbe perfetta per diventare la copertina di un libro o di un CD

Questa a sfondo rosso, la vedrei bene per un CD. Come qualsiasi illustrazione di Chalermphol Harnchakkham, tutte molto surreali e simboliche. Sono il tipo di copertine che per prime attirano i miei occhi dagli scaffali. Per un libro, mi piacerebbe vedere in copertina un’istantanea di Stanley Kubrick, che trovo molto belle nella loro particolarità. Questa che appartiene a una serie di scatti fatti nella metro di New York, ad esempio.

Che progetti hai per il blog?

Al momento sono diversi. Come avevo già anticipato a gennaio in Tiriamo le somme, quest’anno partiranno diverse rubriche. Non sono partite in questi due mesi passati perché tutta la grafica del sito è stata rinnovata, ed è stato un lavoro abbastanza impegnativo. Comunque, nei prossimi mesi, oltre a Frammenti di Libri e i periodici su una tematica particolare, potrete trovare anche la rubrica Patchwork. Sarà portata avanti con l’aiuto di blogger da tutto il mondo e di cui avrete più informazioni molto presto. Certamente arriveranno anche le recensioni che nel 2015 sono state la cosa più richiesta. A breve, poi, parteciperò al concorso Prima i lettori, che vi invito a tenere d’occhio in qualsiasi caso.

Descrivi il tuo blog con una musica

The good life – Bobby Darin

4 parole per descrivere il tuo blog

Felice, letterario, turchese, ironico.

Ora descriviti tu in quattro parole!

Felice (a volte), letteraria, turchese, ironica.

Hai mai pensato di abbandonare il progetto del blog? Se sì perché?

No, per fortuna.

Il contenuto del tuo blog riguarda anche il tuo lavoro o semplicemente le tue passioni?

Riguarda entrambe le cose, riguarda lavoro, passioni e anche lo studio. Ho la fortuna di studiare proprio ciò che mi piace, e spero in un futuro non troppo di lontano, di avere anche la fortuna di lavorare con la mia passione. Insomma, vivo di aria e parole e ne sono felice.

Come dovrebbe essere la libreria ideale?

Spaziosa, luminosa, accogliente. Molto probabilmente indipendente. Ben fornita dei grandi classici, senza dimenticare dei nomi passati sottovalutati, a cui può essere dedicata una sezione. Attenta anche alle ultime uscite. Adorerei se ci fosse la possibilità di sedersi e bere un caffè e iniziare a leggere i libri che hai appena comprato.

Se la tua vita fosse un libro, che genere sarebbe?

Mi piacerebbe fosse un giallo o un thriller, ma psicologico, anche se forse nessuno se lo augura. Mi piace molto l’atmosfera di un certo tipo di gialli e la pacata ansia che accompagna i fatti raccontati in un thriller come si deve. Ogni tanto probabilmente sarei costretta a riprendere fiato dalla la vita movimentata dei thriller con un salto in un po’ di narrativa contemporanea straniera. Al momento, però, la mia vita assomiglia più a un’antologia di poesie italiane.

Abbandoni mai una lettura prima della fine?

In genere, finisco sempre i libri, anche se non mi piacciono. Solo in pochi casi lascio i libri a metà: mi è successo “recentemente” con il libro Il Corpo Umano di Paolo Giordano. Lo avevo comprato quand’era appena uscito, quindi quattro anni fa. Arrivata a metà lettura, l’ho abbandonato per tre anni, nel 2015 poi l’ho ripreso in mano e sono riuscita a finirlo. Inutile dire che è finito nella lista dei non piaciuti.

Aspetti di finire un libro prima di cominciarne un altro? 

No, al momento sto leggendo 4 libri contemporaneamente. La vita è troppo breve per leggere un solo libro alla volta. ☺️

Cosa non deve mai mancare ad un lettore che si rispetti?

Tantissima curiosità.

Com’eri da bambino? 

Molto solitaria, timida e diffidente con chi non conoscevo, sempre sorridente e spiritosa con le persone con cui mi sentivo a mio agio. Già a otto anni leggevo caterve di libri come ora. Non sono molto cambiata, oserei dire.

Qual è il luogo più bello in cui tu sia mai stato?

5-cose-fare-Praga-bambini

Assolutamente Praga. Ci tornerei all’istante.

Che suggerimenti vorresti darmi per il mio blog?

Tentare di farvi conoscere di più, siete nate da poco entrambe ma trovo i vostri blog molto interessanti e degni di nota, quindi fate sentire la vostra voce e le vostre passioni.


 

LE MIE NOMINE:

Sapevate(g)lo
Legger_mente
intempestivoviandante
L’eco dei libri
Le stanze di Michela
La divoratrice di libri
Giorgia Penzo
Anima letteraria
But What’s For Breakfast?
LeggereSognando
Il piacere di scrivere

 

LE DOMANDE PER I NOMINATI:

  • Quando hai iniziato a tenere il blog e cosa ti ha spinto?
  • Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
  • Qual è la parte più difficile dell’avere un blog?
  • Parliamo d’altro. Qual è il momento in cui torneresti in questo istante?
  • E il luogo?
  • Facciamo un salto nel tempo. E’ il 2006. Cos’è successo di particolare o speciale per te, quell’anno?
  • Prendi il primo libro che ti viene in mente. Aprilo a pagina 110 e scrivi la terza frase che trovi a partire dall’alto.
  • Quale libro hai preso? Parlamene un poco.
  • C’è un autore contemporaneo che ti interessa particolarmente?
  • Se la tua vita dovesse essere un libro, che libro sceglieresti?
  • Hai qualche suggerimento da dare al mio blog?

 

LE REGOLE PER PARTECIPARE:

  1. Lascia un commento sotto questo articolo facendomi sapere se hai ricevuto la mia nomination e quali nuovi blog hai messo tra i preferiti;
  2. Segui il mio blog ME&MYBOOKS, se ancora non l’hai fatto;
  3. Pubblica un articolo che comprenda un collegamento al mio blog, e le relative risposte alle mie domande;
  4. Nomina 11 blog tra quelli che ritieni migliori e scrivi le tue 11 domande per loro;
  5. Pubblica il distintivo del Liebster Award sul vostro sito web;
  6. Fa’ in modo che i tuoi candidati sappiano di essere stati nominati, così da poter continuare a scoprire nuovi blog e farti scoprire da nuovi lettori.

 

Se desideri contattarmi, per qualsiasi informazione , scrivi a: meandmybooks.italy@gmail.com
Annunci

13 thoughts on “Liebster Award Nomination

  1. Attenzione: Ogni intervento all’interno del sito non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto e vagliato. I commenti o le parti ritenute inadatte o offensive non saranno pubblicate.

  2. Eccola qui la mia blogger che mi ha nominata! Intanto grazie, davvero, è un onore partecipare. Appena finisco di lavorare mi ci dedico con tutta me stessa. Adoro le domande che hai posto, specie quella del 2006 e quelle sui libri!!! La vita è troppo breve per leggere un libro solo alla volta è anche la mia filosofia 🙂 e su Praga…beh conto di andarci quest’anno! grazie bellezza e continua così che vai alla grande!

    1. Un grazie gigantesco a te invece per aver accettato la mia nomina! 🙂 Non vedo l’ora di leggere le risposte, un po’ per sana curiosità, un po’ perché ho sempre avuto le migliori ispirazioni dalle letture altrui. Io ti consiglio davvero di non farti scappare il viaggio a Praga, potessi, avrei già preso la cittadinanza lì! Grazie ancora te per essere passata e a prestissimo! 😄

  3. Ciao Ilaria, grazie di cuore. E’ stata una bellissima sorpresa essere stata nominata. Abbiamo in comune la lettura contemporanea di libri diversi e il non saper assolutamente decidere quale sia il libro preferito in assoluto 😉

  4. Devo confermare che gli incontri casuali sono sempre i migliori! Grazie Ilaria per aver visitato il mio blog appena aperto: soltanto così ho potuto scoprire il tuo. Chi non legge non esiste secondo me. La lettura ti arricchisce, è un viaggio virtuale al quale non saprei rinunciare. Complimenti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...