Ci sono certi libri senza i quali è difficile immaginare il mondo. Eppure, tanti dei nostri bestsellers più amati hanno incontrato molte difficoltà nell’essere pubblicati. E le ragioni degli editori sono state diverse, dalla riluttanza a pubblicare materiale controverso, a semplicemente essere restii nel prendersi un rischio su un autore poco conosciuto. Tuttavia, una volta che questi libri sono stati stampati, può essere interessante dare un’occhiata indietro e pensare ai molti ostacoli affrontati lungo la loro strada verso la gloria.

Rejected-5-Reasons-Why-Your-Small-Business-Wont-Get-Financed.jpg


 

La fattoria degli animali di George Orwell

Numero di rifiuti: 4

La-fattoria-degli-animali

 

La fattoria degli animali venne elogiato da coloro che lo rifiutarono. Tuttavia, in quel periodo molti pensarono fosse troppo polemico pubblicare un libro che criticava il Comunismo, soprattutto durante la Seconda Guerra Mondiale, quando il Regno Unito era alleato all’Unione Sovietica. Dopo la guerra, La fattoria degli animali trovò pubblicazione, così come il suo posto nel canone della grande satira politica.


 

Lolita di Vladimir Nabokov

Numero di rifiuti: 5+

NZO-6

 

Lolita è tutt’ora considerato da molti un libro controverso. Durante i cinquant’anni delle leggi sulla censura, lo stesso Nabokov si era preoccupato per la sua pubblicazione. Al tempo, insegnava alla Cornell e, pensando che altrimenti sarebbe stato licenziato, voleva che il libro fosse pubblicato sotto pseudonimo. Comunque, dopo essere stato rifiutato da 5 importanti editori, il romanzo venne pubblicato in Francia con la condizione che Nabokov usasse in copertina il suo nome. Sebbene Lolita col tempo abbia incontrato molte critiche, che lo si ami o lo si odi, è ora considerato uno dei più importanti libri della storia della letteratura.


 

Harry potter e la Pietra Filosofale di JK Rowling

Numero di rifiuti: 12

51aJ+YcedhL._SX341_BO1,204,203,200_

In quel periodo, la Rowling viveva sotto assistenza pubblica. Inviò il libro agli editori e poi agli agenti, che lo rifiutarono principalmente per la sua lunghezza, e per la preoccupazione che un libro per bambini non avrebbe avuto un ritorno sufficiente a coprire le spese di pubblicazione. Solo quando la figlia di otto anni di un editore della Bloomsbury lesse il primo capitolo e chiese del resto del libro, venne accettato per la pubblicazione.


 

Twilight di Stephenie Meyer

Numero di rifiuti: 14

61w6LV+GwCL

Come la Rowling, anche Stephenie Meyer era una scrittrice potenzialmente sconosciuta e inaffermata quando sottopose il suo manoscritto di Twilight agli agenti. Quattordici agenti la rifiutarono prima che uno le diede finalmente l’approvazione. Da lì, non è però passato molto prima che il libro si assicurasse un editore e un pubblico di lettori dedito e immortale.


 

Il signore delle mosche by William Golding

Numero di rifiuti: 20

8137JDI2DjL

Cos’è l’infanzia senza un tuffo nel mondo della fantastica favola d’avventura di William Golding? Per tanti, Il signore delle mosche è il libro che inizia i giovani lettori alla letteratura. Nonostante ciò, è arrivato molto vicino al non vedersi stampato. Il debutto di Golding incontrò venti rifiuti prima di essere accettato. E anche allora, il libro non fu subito un successo editoriale. Come ha ottenuto il plauso della critica, però, la reputazione del libro ha iniziato a crescere fino a diventare il colosso che è ora.


 

Gente di Dublino di James Joyce

Numero di rifiuti: 22

71jMx69PG4L

Anche dopo le 22 respinte che Joyce ricevette per Gente di Dublino, l’editore che alla fine pubblicò il libro, ne stampò solo 1,250 copie. Forse fu giusto fare così, dal momento che il libro non vendette bene. Fu soltanto dopo la pubblicazione dei suoi romanzi, che la reputazione di Joyce crebbe. Ora, Gente di Dublino è considerato un’opera di spicco tra i lavori degni di nota di Joyce.


 

Dune di Frank Herbert

Numero di rifiuti: 23

dune-cover1

Il romanzo definitore del genere Sci-fi è stato rifiutato 23 volte prima di attirare finalmente l’attenzione di una piccola casa editrice di Philadelphia. Al momento della sua pubblicazione, Dune vinse diversi premi prestigiosi che aiutarono a cementare la sua reputazione e il suo pubblico di lettori. Herbert scrisse cinque sequel, ma tuttavia nessuno andò bene come quello di partenza.


 

E pensare che l’ho visto a Mulberry Strett di Dr. Suess

Numero di rifiuti: 27

And_to_Think_That_I_Saw_It_on_Mulberry_Street

Spesso, la ragione per cui gli editori rifiutano un romanzo è ciò che lo differenzia quando e se viene pubblicato. Nessuno scrittore esemplifica ciò meglio del Dr. Suess; il suo primo libro fu ritenuto troppo strano da molti dei 27 editori che lo rifiutarono. Alla fine, il libro trovò pubblicazione, generando una carriera letteraria di cui saremmo tutti più poveri senza.


 

Carrie di Stephen King

Numero di rifiuti: 30

41i5fTFVQuL._SX352_BO1,204,203,200_

La storia di King è, forse, una storia d’amore. Scrisse un romanzo che venne respinto trenta volte prima che lui stesso lo gettasse nella spazzatura. Sua moglie lo ripescò e lo incoraggiò a continuare a lavorarci, dandogli perfino consigli riguardo il mondo femminile. Non c’è voluto molto prima che King avesse un manoscritto corretto e poi un editore. Da allora, ha proseguito scrivendo alcune delle fiction più iconiche degli ultimi trent’anni.


 

Via col vento di Margaret Mitchell

Numero di rifiuti: 38

ViaColVento-Mitchell_1

Pubblicare un libro di mille pagine è un rischio, ed è un rischio che 38 editori hanno pensato non valesse la pena correre. Il nostro vincitore per la lista dei bestsellers più respinti, Via col Vento è uno dei romanzi più famosi e ampiamente conosciuti d’America. Vinse il premio Pulitzer nel 1937 e venne reso in film, divenuto un classico del cinema, nel 1939, producendo uno dei più famosi versi della storia.


 

Articolo inizialmente pubblicato in lingua inglese su The Reading Room
Traduzione in italiano: Ilaria Colucci
Per leggere l’articolo originale: 10 Bestsellers That Were Initially Rejected

Annunci

15 thoughts on “10 Bestsellers che vennero inizialmente rifiutati

  1. Attenzione: Ogni intervento all’interno del sito non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto e vagliato. I commenti o le parti ritenute inadatte o offensive non saranno pubblicate.

  2. Bellissimo articolo. Dimostra la varietà dei gusti, che fa decidere ad un editore se puntare su un libro o meno, e nonostante ciò dimostra che quando un’opera ha in sè originalità, carattere e forza espressiva riesce comunque a trovare una via per essere letta. Mi sono divertita un sacco a leggerlo.

    1. Esattamente! E dovrebbe essere da stimolo a tutti quei piccoli autori che pur sapendo di avere un materiale buono e innovativo tra le mani non riescono ancora a trovare pubblicazione. 😄 Mai arrendersi.

  3. Io penso anche al grande rosicchiamento di gomiti da parte di chi ha rifiutato, eh eh eh!!
    E’ stata una gran fortuna che poi questi libri abbiano avuto la loro occasione ^________^

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...