Dicembre 2015

Trovate qui sotto, suddivisi per genere, i titoli che hanno attirato di più la mia attenzione questo mese e che ho aggiunto nella mia wish-list.

Per la lista completa delle novità di questo mese ⤵︎neon

Come sempre, vi invito a darmi un vostro parere su questi libri.

Quali di questi PROMUOVERETE e quali BOCCERETE?

Giallo:

5874-3 Come fu che cambiai marca di whisky – Santo Piazzese

 

Thriller:

il-cartello1  Il cartello – Don Winslow

 

Narrativa Contemporanea:

6413182_1067286 Canale Mussolini. Parte seconda – Antonio Pennacchi

 

Saggistica:

6459270  Il monello, il guru e l’alchimista – Stefano Bollani

2962915 La psicologia dell’amore – Vera Slepoj

 

Untitled design-2

Soddisfatti dei titoli di questo mese? E delle uscite di questo 2015, invece? Come sempre, fatemelo sapere con un commento qui, oppure su Facebook e Twitter.

Rimanete sintonizzati per poter scoprire cosa hanno in serbo per il primo mese del 2016 le case editrici. Posso solo dirvi che ci sono titoli davvero succulenti…

E se vi siete persi i Consigli di lettura dei mesi passati potete recuperarli con un semplice click qui. 👋🏻

 

Annunci

10 thoughts on “Consigli di Lettura – Dicembre 2015

  1. Attenzione: Ogni intervento all’interno del sito non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto e vagliato. I commenti o le parti ritenute inadatte o offensive non saranno pubblicate.

    1. Ti capisco, ho una wish-list lunga quanto il codice penale italiano ormai 😂 Questo comunque è il secondo capito di Canale Mussolini e all’epoca dell’uscita, il primo è stato molto apprezzato. Dà una visione molto particolare della storia, interessante ed è scritto bene. Se proprio proprio ti avanzano due spazietti sullo scaffale io ce li aggiungerei… 😆

      1. Gli spazietti avanzano sempre! 😉 (In quinta fila…) Per la wishlist come ti capisco… quella su Amazon è a 4 cifre :p

  2. Io sono a metà lettura de “il cartello”. Ho alle spalle quasi l’intera bibliografia di Winslow (mi manca morte e vita di bobby z). Devo dire che è un libro abbastanza simile a “il potere del cane” di cui, francamente, non sentivo gran che la mancanza. A tratti pesante ed eccessivamente lento ma, come sempre sa fare, con colpi di scena improvvisi. Per ora non è una promozione ma neppure una secca bocciatura. Pubblicherò una recensione appena lo terminerò. Quindi al 50% del libro il mio voto è un 5/10. Diciamo che se hai una wishlist lunga puoi partire da qualcos’altro 🙂

    1. Ciao!:) Di “Il potere del cane” non è appunto il sequel, “Il cartello”? Comunque, grazie mille del consiglio: prima di Natale in libreria ero davvero tentata di acquistarlo ma non so cosa mi ha trattenuta! Speriamo che l’altra metà sia migliore, anche perché, vista la stazza del volume, penso sarebbe impossibile per chiunque finirlo di leggere se troppo pesante.
      Aspetto però la tua recensione per avere un’idea più completa! A presto e grazie del commento. 📖🙋🏼

      1. Si è proprio il sequel. Protagonisti un invecchiato Art Keller e un sempre lucido Adan Barrera. Se vado di questo passo tra impegni di lavoro e notti insonni causa bebè mi ci vorrà ancora un mese… 😦 abbi pazienza… 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...