large-44

L’alchimista – Paulo Coelho

❝ Gli uomini risalivano la stradina e arrivavano stanchi. Ma lassù, in cima, c’era un negozio di bellissimi cristalli pieni di rinfrescante tè alla menta. Gli uomini entravano per bere il tè, che veniva servito in recipienti di cristallo.

“Mia moglie non ci aveva mai pensato,” rifletteva uno, e comperava qualcosa, perché quella sera avrebbe avuto ospiti: i suoi invitati sarebbero rimasti colpiti dalla ricchezza delle coppe. Un altro asserì che il tè era sempre più gustoso quando era servito in recipienti di cristallo, perché ne manteneva meglio l’aroma. Un terzo aggiunse che in Oriente si usava accostare vasi di cristallo e tè per tradizione, per via dei loro poteri magici.

In breve tempo la notizia si diffuse: e molti si spingevano fino in cima a quella salita solo per conoscere il negozio che aveva introdotto qualcosa di nuovo in un commercio tanto antico. Furono aperti altri negozi in cui si serviva il tè in bicchieri di cristallo, ma non si trovavano in cima a una stradina in salita, e perciò erano sempre vuoti.

Ben presto il Mercante dovette assumere altri due impiegati. Cominciò a importare, insieme ai cristalli, enormi quantità di tè, che venivano consumate quotidianamente dagli uomini e dalle donne assetati di cose nuove. E così trascorsero sei mesi.

Il ragazzo si svegliò prima del sorgere del sole. Erano passati undici mesi e nove giorni da quando aveva messo piede per la prima volta sul continente africano. indossò il suo vestito arabo, di lino bianco, acquistato appositamente per quel giorno. Si mise il fazzoletto sul capo, stringendolo con un anello fatto di pelle di cammello. Calzò i sandali nuovi e scese senza fare rumore. La città era ancora addormentata. Si preparò un panino al sesamo e sorseggiò il tè caldo nel bicchiere di cristallo. Poi si sedette sulla soglia della porta, fumando da solo il narghilè. Fumò in silenzio, senza pensare a niente, limitandosi ad ascoltare il rumore costante del vento che, soffiando portava con sé l’odore del deserto. Quando ebbe finito di fumare, infilò la mano in una tasca della bisaccia e si trattenne qualche istante a osservare quello che me aveva tirato fuori.

Era un grosso mazzo di banconote. Quanto bastava per comprare centoventi pecore, un biglietto di ritorno e una licenza di commercio tra il suo paese e quello in cui si trovava.

Attese pazientemente che il vecchio si svegliasse e aprisse il negozio. Poi andarono insieme a prendersi un altro po’ di tè. “Me ne vado via oggi,” disse il ragazzo. “Ho il denaro che mi serve per comperare le pecore. E voi ne avete per andare a La Mecca.” Il vecchio non aprì bocca. “Chiedo la vostra benedizione, ” insistette il ragazzo. ” Voi mi avete aiutato.” Il vecchio continuò a preparare il tè in silenzio. Ma dopo un po’ di tempo si rivolse al ragazzo: “Sono orgoglioso di te,” disse. “Hai portato un’anima nel mio negozio di cristalli. Ma sai bene che io non andrò a La Mecca. Come sai che tu non comprerai le pecore.”

“Chi ve lo ha detto?” domandò il ragazzo, spaventato. “Marktub,” rispose semplicemente il vecchio Mercante di Cristalli. E gli diede la sua benedizione. ❞

large-43

Dove puoi acquistare il libro:

Lalchimista-copertina1

BOMPIANI

AMAZON

IBIS.IT

Annunci

2 thoughts on “FRAMMENTI DI LIBRI

  1. Attenzione: Ogni intervento all’interno del sito non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto e vagliato. I commenti o le parti ritenute inadatte o offensive non saranno pubblicate.

  2. Libro molto bello che fa sognare e allo stesso riflettere su tante cose della vita di tutti i giorni.
    Lo consiglio a chi crede ancora nelle favole pur vivendo coi piedi per terra…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...